Gossip

2030

angela1-634x426

Angelina Jolie e Brad Pitt stanno per accogliere un settimo figlio nella loro famiglia. Secondo le ultime indiscrezioni starebbero infatti adottando un orfano siriano.

Angelina avrebbe infatti incontrato tre fratelli siriani rimasti orfani dopo che il padre è stato portato via dai soldati e la loro madre è morta in un bombardamento. Secondo RadarOnline, Angelina voleva adottarli tutti e tre, ma Brad non era convinto. Passare improvvisamente da sei a nove bambini sarebbe stato troppo frenetico e avrebbe rischiato di compromettere l’unità familiare.

angelina2-634x426

Come inviato speciale per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Angelina ha fatto più di sei visite ai campi profughi siriani ed è stata testimone oculare delle atrocità che avvengono in quella parte del mondo. Almeno 70.000 bambini hanno perso i loro padri in Siria e almeno altro 3.700 hanno perso entrambi i genitori.

Un amico della coppia ha rivelato che i due parlavano di una nuova adozione già da qualche tempo: “Vorrebbero portarla a termine, se possibile, entro la fine dell’estate, perché, anche se sono entrambi occupati, i loro impegni non sono così fitti per la maggior parte del 2015.”

angelina3-634x426

Il mese scorso è trapelata la notizia che Angelina non potrà più rimanere incinta, essendosi sottoposta ad un intervento di rimozione delle ovaie per prevenire il cancro. Due anni fa ha anche subito una doppia mastectomia come altra misura preventiva.

I Brangelina attualmente hanno tre figli biologici e tre adottati.

angelina4

747

renato-zeor

Renato Zero ha affidato alle telecamere di Pomeriggio Cinque il suo commento alla ‘vicenda delle ganasce’ che lo ha visto coinvolto. Lunedì pomeriggio il cantante è stato multato per aver parcheggiato la sua Jeep in una zona del centro storico di Roma a traffico limitato. I vigili, inoltre, hanno applicato le ganasce, scatenando l’ira del re dei sorcini:

Quello che mi rammarica è che essendo romano e avendo dato a questa città gran parte della mia vita e dei miei risultati qualitativi, di una libertà che io credo abbia rappresentato in tutte le sue forme, solo per essermi fermato 5 minuti a raccogliere un po’ di spesa nella mia Roma sono stato clampato!

Zero ha aggiunto:

Questo senso di impotenza che ti dà un clamp. Ti bloccano la ruota e sei praticamente sequestrato. Se tu devi fare altre cose non le puoi fare. Io ho sempre ottemperato ai miei doveri, anche mio malgrado: pagare 1500 euro di tassa perché si risiede in centro credo che sia un’altra violenza ulteriore che si aggiunge a questa di oggi.

Il cantante ha definito il suo “uno sfogo molto legittimo”:

Da romano, da persona che da Roma ha sempre richiesto anche umanità e senso di convivenza. Questa brutalità con la quale vengono trattati i veri romani è qualcosa di veramente indecente.

5894

512x288

Milioni di condivisioni, ragazze che scattano selfie davanti allo store Uniqlo a Pechino.

Colpa di un video amatoriale, che sarebbe stato girato all’interno di un camerino del negozio e che mostra due giovani, un uomo e una donna, che fanno sesso.

La direzione di Uniqlo smentisce che ci sia qualunque coinvolgimento da parte loro ma, in queste ore, il negozio è diventato il punto di riferimento per scattarsi selfie.

150716101928-china-uniqlo-selfies-exlarge-169

E’ evidente che il nome Uniqlo stia girando in rete in maniera virale e tutto questo clamore non fa altro che spingere di molto le vendite del negozio giapponese.

5949e7c0-ef22-4394-bf60-47c36fdf87af-2060x1236

Nella registrazione si vede un uomo, vestito totalmente di nero, che dice a quella che sembra la sua compagna di baciarlo mentre lui la filma nuda.

Ad un certo punto si sente la voce al microfono che informa i clienti “Benvenuti da Uniqlo. Non ci sono camerini al primo e secondo piano. Se dovete provare dei vestiti vi chiediamo di recarvi al terzo piano. Grazie”.

Il video ha raccolto in poche ore milioni di visualizzazioni ma è stato poi tolto dalla rete dalla ferrea polizia cinese.

Per i più curiosi, però, abbiamo il link diretto del video incriminato qui sotto.

589

Tutti ormai sappiamo che molte foto che troviamo su internet, soprattutto di star famose, sono fortemente ritoccate con Photoshop.

Ma non tutti forse hanno idea di quale sia la realtà fino a che non vedranno queste foto.

Alicia Keys

245b6d21-646f-4b96-a654-b29168eda055

7f768bf5-5efc-4064-9c98-7ceb96fd27d9

903

“Se tutto quello che si è detto su di me è vero, io dovrei essere in stato di arresto”. Su Facebook Fedez pubblica un video in cui afferma di essere stato aggredito in una nota discoteca di Milano, di aver ricevuto un colpo al viso e di aver chiamato per questo la polizia.

“Le forze dell’ordine si sono presentate in modo reticente nei miei confronti – prosegue Fedez -. Ho avvertito dei forti pregiudizi nei miei confronti, tanto da dover impugnare il mio telefono per fare dei video con cui ora posso fortunatamente dimostrare che il mio colloquio è stato assolutamente civile”.

 

3626

Se fare un selfie non vi basta più, è il momento di lasciarsi andare alla nuova moda del momento, ovviamente made in USA: BOB!

BOB, non è il diminutivo di Robert, ma l’acronimo di Butt Over Back, un nuovo modo di farsi selfie che consiste nel fotografare il proprio di dietro, da posizione prona. Ovviamente è stata coniato un neologismo per identificare questa particolare categoria di selfie, ovvero: belfie.

Questa nuova moda ha ovviamente richiamato frotte di bellissime ragazze le cui foto stanno facendo il giro del mondo sui social network, a partire da quelli classici come twitter, facebook o instagram, fino ad arrivare a quelli dedicati agli incontri come tinder, happn o badoo

Neanche gli imprenditori hanno perso tempo: ecco quindi l’evoluzione del selfie stick, ma in versione pieghevole, per poter ottenere dei belfie veramente perfetti.

Chiudiamo con una carrellata di 25 belfie tutti da gustare.

 

bob-butt-over-back27

bob-butt-over-back24

 

bob-butt-over-back1

 

816

20150528_sara-tommasi

Sara Tommasi continua a scatenare polemiche con i suoi comportamenti, soprattutto da quando ha scelto di accompagnarsi ad Andrea Diprè.

In molti sono a chiedersi il perché la showgirl appaia spenta e ogni volta di più il fantasma di se stessa. Stefano Ierardi, ex fidanzato della Tommasi, spiega che il suo passato doloroso ha un ruolo fondamentale in tutto questo e in un post su Facebook confessa: “Sara è stata molestata dal padre quando aveva 17 anni”.

IL POST “Ci ho pensato a lungo prima di fare questo post – spiega Ierardi – in quanto proprio non mi andava di condividere questo pensiero e di riassociare la mia figura a questa persona, ma poi mi sono deciso a scriverlo per far trapelare un messaggio di aiuto nei confronti di questa povera donna oramai incapace di intendere e di volere.

Mi mette molta malinconia vedere una persona alla quale ho voluto veramente bene in passato ridursi in questo stato. Quando la conobbi, tre anni fa, era tutt’altra persona. Col senno di poi, mi sono accorto solo in seguito che raramente manifestava qualche piccolo sintomo del disturbo di bipolarità del quale soffre da adolescente (la bipolarità non la curi, la puoi solamente controllare) ma del quale, se non sei un medico o uno psichiatra, non eri in grado di accorgertene in quanto non era evidente come oggi.

Voi dovete sapere che Sara era una splendida ragazza, molto intelligente e non mi riferisco solamente al suo 110 e Lode alla Bocconi o per le 4 lingue che parla correttamente. All’inizio della nostra relazione l’accompagnai alla Luis di Roma a sostenere un test di ammissione a numero chiuso per un Master che superò brillantemente, ma cui poi, inevitabilmente, non partecipò.

Sara soffre di veri e problemi psichici che, laddove non curati, (e a vederla così sono certo che non lo stia facendo da tempo) peggiorano a livello esponenziale giorno dopo giorno. Senza parlare della pericolosità per chi soffre di questa malattia derivante dall’uso di droghe, del quale so per certo che ha abusato più volte in passato e probabilmente abusa tuttora, ma del quale sono anche consapevole non sia dipendente e sia stata più volte lunghi periodi senza farne uso.

Alcuni di voi possono sorridere quando vedono questi video, ma dovete comprendere che questa ragazza non sta bene e questa è vera e propria circonvenzione d’incapace. Spesso viene soggiogata da persone meschine che la sfruttano per interessi personali. E con Sara in questo stato è facile farlo, come si suol dire “facile come rubare le caramelle a un bambino”. Sara non ha nessun parente stretto al di fuori della sua famiglia. Suo papà sta peggio di lei.

È una persona che lo stato Italiano di 50 anni fa terrebbe chiuso in un manicomio, ha già subito 5 trattamenti sanitari obbligatori nella vita. Sara mi ha raccontato più volte che all’età di 17 anni venne molestata dal medesimo, cosa che interruppe la relazione dei suoi genitori. La mamma di Sara soffre del morbo di Parkinson e di sclerosi multipla ad uno stadio avanzato, e non è assolutamente in grado di occuparsi di lei. Mi ricordo di aver trascorso ben 15 giorni con lei senza mai separarci, quando oramai la nostra relazione era già finita da almeno 3 mesi, perche lei stava dando i primi segni di instabilità. All’epoca la lasciai giacché mi stavo accorgendo che stavo rovinando la mia vita per salvare la sua, ma non riuscivo a fregarmene.

Vedevo che nessuno al di fuori di me poteva aiutarla. Così trascorsi 15 giorni a organizzare a sua insaputa assieme al supporto telefonico della madre un trattamento sanitario obbligatorio a Roma (e vi garantisco che in Italia costringere una persona che non vuole farsi curare a fare un trattamento sanitario obbligatorio non è per nulla una cosa facile o realizzabile).

Furono 15 giorni terribili, alla fine dei quali ero letteralmente stremato. Non potevo stare un attimo senza stargli con gli occhi addosso. Il problema di Sara essendo molto fragile è che cade spesso preda di persone meschine capaci di farle fare ciò che più gli aggrada”.

Close


Grazie per averci fatto visita! Regalaci un like: a te non costa niente, ma per noi farebbe una grande differenza!